Alfano non vuole indagati tra i candidati

23 novembre 2012 17:530 commentiDi:

Il segretario del Pdl Angelino Alfano ha parlato delle prossime primarie del Pdl del 16 Dicembre. In una intervista al Tg2, Alfano ha parlato nello specifico di indagati e candidati alle primarie:

“Berlusconi ha appena firmato la nomina del comitato dei garanti a cui rivolgo un appello: niente indagati a queste primarie, si tratta di aprire una fase nuova e io non sono disponibile a gareggiare in un contesto che non è quello giusto. Se ci saranno candidati indagati a queste primarie non ci sarò io”.

Il riferimento sembra diretto al finanziere Alessandro Proto, che ieri è stato messo sotto indagine dai pm di Milano per aggiotaggio e truffa.


Il finanziere proto indagato a Milano

La risposta di Proto è arrivata rapidamente. L’imprenditore ha parlato di “fuoco amico” e ha affermato:

“Le primarie sono una pagliacciata fatte esclusivamente perché partecipino Alfano piuttosto che la Meloni”.

Sulle accuse mosse contro di lui dai pm di Milano, Proto ha detto:

“Non sono mai stato sentito da nessun Pm, nemmeno da quello citato dai giornali, Isidoro Palma”.

Alfano ha anche parlato del suo rapporto con Berlusconi affermando:

“Con Berlusconi non c’è alcuna contrapposizione ed ha firmato la nomina del comitato dei garanti”.

 






Tags:

Lascia una risposta