Berlusconi vuol essere il difensore dei proprietari di casa

10 febbraio 2013 19:000 commentiDi:

In questi giorni in cui la campagna elettorale è sempre più infuocata, Silvio Berlusconi ha fatto una serie di proposte che gli hanno permesso di recuperare lo svantaggio che aveva nei confronti del Partito Democratico. La maggior parte delle proposte riguardano le questioni economiche e la situazione delle famiglie italiane, con particolare riferimento all’Imu e alle tasse.

Berlusconi vede rimonta nei sondaggi
Le strategie del cavaliere sembrano quelle di ergersi a difensore dei proprietari di casa. Dopo che il governo Monti ha introdotto l’Imu, che è una tassa molto odiata dagli italiani, Berlusconi ha pensato bene di attaccare su questo tema conscio com’è del fatto che può portare voti.

Berlusconi in campo e Monti a casa fanno tremare i mercati
In Italia i proprietari di casa sono circa l’80% e quindi proporsi come difensore di questa categoria vuol dire prendere tanti voti. Una strategia studiata che riporta in auge in cavaliere e rischia di fare dimenticare gli insuccessi del suo governo e degli anni in cui è stato leader.
Il problema è capire se quello che promette si potrà realizzare. L’Europa non vede di buon occhio il cavaliere e le sue proposte e in questo periodo le scelte più importanti in ambito economico hanno una caratteristica europea. Quelle del cavaliere possono essere promesse magari sincere ma difficilmente realizzabili.

 

Tags:

Lascia una risposta