Berlusconi intercettazioni imbarazzanti opposizione lo esorta a dimettersi

17 settembre 2011 18:251 commentoDi:

L’opposizione esorta il Premier ad abbandonare il suo incarico, è un “linciaggio secondo la sua coalizione.

L’opposizione ha chiesto nuovamente oggi, con assoluta fermezza le dimissioni di Silvio Berlusconi a seguito delle imbarazzanti intercettazioni telefoniche rese pubbliche, dove il Presidente del Consiglio afferma, tra le altre cose, di governare “durante il suo tempo libero”. Dall’altra parte la sua coalizione denuncia: “E’ un linciaggio e un’intrusione nella vita privata del premier”.

Oggi gran parte dei media ha pubblicato le parti di intercettazioni più piccanti. In una del 1 gennaio 2009, il capo di governo racconta che le ragazze facevano a gara pur di trascorrere una notte con lui: Erano undici, ma me ne sono fatte solo otto perché non ne potevo più.”

Questa confidenza la fece proprio a Gianpaolo Tarantini, l’imprenditore barese, principale imputato nell’inchiesta di Bari.

In un’altra conversazione, il Cavaliere discute con Marysthell Polanco, la ballerina dominicana di “Colorado cafè”, il cui nome appare anche nel caso Rubygate, dove Berlusconi è accusato di prostituzione minorile, con Marysthell si scusa di averle dedicato poco tempo ed aggiunge:  “Sai Marysthell, nelle mie ore libere faccio il Primo ministro.”

Il Partito democratico ha esortato oggi le “dimissioni di Berlusconi”, sottolineando che “l’Italia coi gravi problemi che sta affrontando: l’enorme indebitamento e la crescita atona, non può permettersi un esecutivo che “governa solo nelle sue ore libere.”


In base ad un recente sondaggio la popolarità del Cavaliere è crollata in questo mese di settembre al suo minimo storico, il 24%.

Felice Belisario, senatore dell’Italia dei Valori, chiede un passo indietro di Berlusconi denunciando “baccanali che rivelano uno scenario preoccupante:  Berlusconi è nelle mani di protettori e prostitute che lo sfruttano per ottenere offerte in denaro o ruoli di prestigio presso imprese pubbliche.”

Anche Gianfranco Fini si è detto preoccupato “per l’immagine internazionale dell’Italia che si sta degradando di giorno in giorno”, e richiede un nuovo esecutivo.

Berlusconi, tuttavia, ha replicato attraverso il quotidiano “Il Foglio” affermando che non ha nessuna intenzione di gettare la spugna e continuerà a governare fino alla fine del suo mandato nel 2013.  Arguisce, inoltre, di non aver fatto nulla di cui vergognarsi e denuncia un “tentativo immondo di trasformare la sua vita privata in reato.”

I suoi alleati hanno denunciato tutto questo come:  “un’operazione sistematica e scientifica di linciaggio attraverso i media” con la pubblicazione di “intercettazioni riservate prive della pur minima ombra di un reato.”

Diversi leader del PDL hanno escluso ogni possibile caduta di governo, proclamando infine “l’assoluta solidità dell’alleanza anche con la Lega Nord. “Il governo ha ottenuto la fiducia della sua maggioranza sulla manovra finanziaria, questo dunque è un chiaro esempio”, ha sottolineato Raffaele Fitto.

Articolo correlato: Sabina Began una delle preferite del premier: è stato solo per amore

Ultimo aggiornamento 17 settembre 2011, ore 20,20






Tags:

1 commento

  • Bossi: hai un solo modo per dimostrare che sei onesto<>; te lo dice uno che abita a Cassano Magnago che ti conosce bene, ciao………al diavolo la sedia!!!!!!!!!!!!!!

Lascia una risposta