Berlusconi: propone torinista Cairo a Milano e laziale Lotito a Roma, ma loro non commentano

I candidati sindaci del centro destra alle elezioni amministrative di Roma e di Milano, in programma la prossima primavera potrebbero essere Urbano Cairo per la città della Madonnina e Claudio Lotito per la Capitale. Sono questi i due assi nella manica del Cavaliere che da mesi sta cercando di riuscire ad individuare un nome di peso della società civile che sia in grado di avere l’appoggio di tutti gli alleati di Forza Italia a partire dalle Lega Nord e da Fratelli d’Italia.

I due papabili candidati sono molto conosciuti in tutta Italia. Urbano Cairo, infatti è il patron della concessionaria di pubblicità Cairo Communication, della rete televisiva La7, di innumerevoli riviste e rotocalchi oltre che essere ul presidentissimo della squadra di calcio del Torino. Claudio Lotito, oltre che imprenditore di successo è soprattutto noto per essere il presidente della Lazio. Lotito, a differenza di quello che avvenne in passato per altri candidati, non avrebbe il veto di Giorgio Meloni e non dispiacerebbe neppure a Salvini.

I due nomi sono in vetta alla lista dei papabili dalla quale, invece, è stato spodestato Sallusti che per lunghe settimane era stato indicato come il candidato ideale per il centro destra a Milano.

I nomi di Lotito e Cairo sono usciti fuori nelle ultime ore dopo che lo stesso Silvio Berlusconi, nel corso di alcuni interventi di partito, aveva affermato che il centro destra avrebbe dovuto compattarsi per cercare di strappare Roma e Milano al centrosinistra sbarrando, al contempo, la strada al Movimento 5 Stelle. Che si tratti di una sfida molto dura nè è convinto lo stesso ex Cavaliere che non ha mai nascosto il rischio che da questa tornata elettorale, a causa delle dinamiche tra i vari partiti, esca come vincitore quel 5 Stelle che, ovunque ha preso la carica di primo cittadino, sta mostrando di non essere capace di governare.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *