Berlusconi salva la sua poltrona per la 51a volta

14 ottobre 2011 17:010 commentiDi:

La Camera ha accordato oggi, venerdì 14 ottobre, la sua fiducia a Silvio Berlusconi.

Il presidente del consiglio ha ottenuto 316 voti favorevoli e 301 contrari, uno in più della maggioranza assoluta.

Questa votazione è stata resa necessaria in seguito alla bocciatura del Governo alla Camera, martedì, sull’articolo 1 del Ddl di rendiconto 2010.

Questa nuova rivincita parlamentare offre una tregua al primo ministro, che viene visto al più basso livello nei recenti sondaggi (24% di opinioni favorevoli).

Giovedì, la vigilia dello scrutino, in un emiciclo disertato dai deputati del centro e della sinistra, Berlusconi si era presentato per chiedere la fiducia come unica soluzione per fare uscire l’Italia dalla crisi.

Tuttavia, questo risultato non andrà a risolvere i problemi interni di una maggioranza logorata dai dubbi, divisa e immobilizzata da incessanti contrasti.


Il calendario parlamentare è carico di dibattiti su questioni che riguardano leggi sulla giustizia, restrizioni di pubblicazioni di intercettazioni telefoniche per la stampa, mentre il governo, come da promessa, dovrà presentare entro la fine del mese, le misure di rilancio.

“La maggioranza è più forte che mai”, sostiene invece il segretario generale del Pdl, Angelino Alfano.

In un momento in cui la maggioranza assapora la sua vittoria per la 51ma volta dall’inizio del suo mandato, la Banca d’Italia ha avvertito che la crescita “si era indebolita” nel terzo trimestre, dopo un rialzo dello 0,3% del primo. Gli ultimi dati pubblicati confermano inoltre “la carenza della domanda interna”, a causa della sfiducia degli italiani riguardo alle “prospettive sfavorevoli” dell’impiego e della “incertezza crescente sulla situazione economica generale”. E la Banca d’Italia conclude:  “Le attese a breve termine delle imprese e delle famiglie sono segnate da un pessimismo crescente”.

Articolo correlato: Berlusconi ottiene la fiducia con 316 si

Ultimo aggiornamento 14 ottobre 2011 ore 19,00






Tags:

Lascia una risposta