Berlusconi vede rimonta nei sondaggi

6 febbraio 2013 14:020 commenti

Dopo la sua promessa di restituire agli italiani l’Imu versata nel 2012 sulla prima casa, Silvio Berlusconi dice di essere sulla cresta dell’onda e in rimonta nei sondaggi, dichiarando oggi che la sua coalizione ha visto diminuire a poco più di due punti percentuali il distacco dal centrosinistra del Candidato a Premier Pierluigi Bersani.

Il veto della Germania

Tuttavia le proposte di rilancio dell’economia avanzate da Berlusconi, che punta tutto su un taglio significativo delle tasse vengono accolte con grande diffidenza e preoccupazione dall’ala conservatrice del governo in Germania. Intanto, proprio a Berlino, ieri Bersani ha incontrato il ministro delle Finanze Wolfang Shaeuble e si è nuovamente fatto sotto con l’idea di un asse di governo antipopulista con il centro di Mario Monti. Tutto lascia presagire che Bersani aprirà a Monti per le riforme.

Tornando a Berlusconi, il leader del Pdl è ottimista: “Ora siamo sotto di 2,4 punti. Credo che rimonteremo”. Questo il succo del suo intervento a Radio 24 durante questa mattina.

Il Cavaliere ha menzionato, senza dare però ulteriori dettagli, una rilevazione della sua sondaggista di fiducia, Alessandra Ghisleri di Euromedia Research. Il dato, secondo Berlusconi, è oggettivo poiché “adotta lo stesso metodo di rilevazione dei Democratici negli Usa e non ha mai sbagliato una previsione nelle ultime tornate elettorali”.

Le previsioni di Swg

Un’altra casa di sondaggi, l’Swg, ha rilevato che la coalizione di centrosinistra è al momento al 33,6%, 5,5 punti avanti sul centrodestra (che si trova al 28,1%), mentre la coalizione dei centristi guidata da Mario Monti è data al 13,3%.

Sempre in base ai sondaggi Swg il Pd sarebbe al 28,9% (in recupero dello 0,9 rispetto alla precedente rilevazione) e il Pdl al 18,9% (in regresso dello 0,4).

Tags:

Lascia una risposta