Home / Politica italiana / Berlusconi vede rimonta nei sondaggi

Berlusconi vede rimonta nei sondaggi

Dopo la sua promessa di restituire agli italiani l’Imu versata nel 2012 sulla prima casa, Silvio Berlusconi dice di essere sulla cresta dell’onda e in rimonta nei sondaggi, dichiarando oggi che la sua coalizione ha visto diminuire a poco più di due punti percentuali il distacco dal centrosinistra del Candidato a Premier Pierluigi Bersani.

Il veto della Germania

Tuttavia le proposte di rilancio dell’economia avanzate da Berlusconi, che punta tutto su un taglio significativo delle tasse vengono accolte con grande diffidenza e preoccupazione dall’ala conservatrice del governo in Germania. Intanto, proprio a Berlino, ieri Bersani ha incontrato il ministro delle Finanze Wolfang Shaeuble e si è nuovamente fatto sotto con l’idea di un asse di governo antipopulista con il centro di Mario Monti. Tutto lascia presagire che Bersani aprirà a Monti per le riforme.

Tornando a Berlusconi, il leader del Pdl è ottimista: “Ora siamo sotto di 2,4 punti. Credo che rimonteremo”. Questo il succo del suo intervento a Radio 24 durante questa mattina.

Il Cavaliere ha menzionato, senza dare però ulteriori dettagli, una rilevazione della sua sondaggista di fiducia, Alessandra Ghisleri di Euromedia Research. Il dato, secondo Berlusconi, è oggettivo poiché “adotta lo stesso metodo di rilevazione dei Democratici negli Usa e non ha mai sbagliato una previsione nelle ultime tornate elettorali”.

Le previsioni di Swg

Un’altra casa di sondaggi, l’Swg, ha rilevato che la coalizione di centrosinistra è al momento al 33,6%, 5,5 punti avanti sul centrodestra (che si trova al 28,1%), mentre la coalizione dei centristi guidata da Mario Monti è data al 13,3%.

Sempre in base ai sondaggi Swg il Pd sarebbe al 28,9% (in recupero dello 0,9 rispetto alla precedente rilevazione) e il Pdl al 18,9% (in regresso dello 0,4).

Loading...