Berlusconi vuole spostare Sanremo

8 febbraio 2013 22:430 commenti

Silvio Berlusconi si scaglia contro il Festival di Sanremo. Nello specifico, il Cavaliere ce l’ha con la Rai, rea secondo il leader del Pdl di non aver spostato la kermesse canora, che quest’anno ‘cade’ in contemporanea con gli ultimi e concitatissimi giorni di campagna elettorale.

Spostare la kermesse in favore delle elezioni

Così il Cavaliere durante una videochat al Messaggero: “Sanremo andava assolutamente spostato ed è incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni”.


Par condicio 

Il problema, secondo Berlusconi, è che nel periodo di Sanremo scatterà la par condicio e la comunicazione politica diventerà complicata: “Il Festival di Sanremo si aggiunge alla par condicio e rende difficoltosa la possibilità di comunicare. La par condicio è la legge più assurda che si poteva immaginare e che regna solo nel nostro Paese. Anche il più piccolo partito ha lo stesso spazio in tv del grande”.

Maroni glissa

Roberto Maroni, ha un’idea diversa su Sanremo e glissa le critiche di Berlusconi, non commentando le sue dichiarazioni fatte in videochat al Messaggero. L’ex ministro dell’Interno ha dichiarato: “Io Sanremo lo guardo, e lo guardo tutti gli anni perchè mi piace la musica”






Tags:

Lascia una risposta