Home / Politica italiana / Bersani fa il necrologio del PD: è isolato e inconsistente

Bersani fa il necrologio del PD: è isolato e inconsistente

L’ultimo attacco al PD viene da un ex segretario, Pier Luigi Bersani, che intervistato dalla rivista politica Pandora, ha scritto praticamente un epitaffio per il Partito Democratico, ne ha sancito il necrologio, definendolo isolato e inconsistente. Bersani non riconosce più il PD come il suo partito, e invita gli attuali dirigenti a ripensare alle posizioni del partito e a cercare di comprendere la mentalità italiana attuale, sicuramente cambiata rispetto a qualche anno fa.

Serve una battaglia politica, e inoltre bisogna pensare a ricomporre un dialogo con le parti sociali”. Bersani sente inoltre la mancanza del dialogo: “Non è più il luogo in cui si discute”, afferma, “o dove fioriscono associazioni e simili. L’esigenza di guardarsi in faccia e parlare è fortissima“. Bersani si auspica un ritorno alle origini, insomma, laddove il Partito Democratico diventi ciò che era prima e che oggi non è più.

“Le energie che si sono attivate vanno messe in rete”, continua Bersani. “E’ necessario inoltre condurre una battaglia politica nei partiti, in cui i gruppi dirigenti devono pensare ad affrontare una discussione ampia e partecipata sul tema del partito stesso”. Vale a dire? Bersani è chiaro: “Su come i partiti si organizzano e trovano una funzione politica chiara e definita nella società italiana“.

Questo è un concetto chiave per la visione politica di Bersani, perché “significa ricomporre forme di dialogo con le parti sociali“. Infatti, conclude: “Se ti dai una struttura, una tua identità, un tuo profilo organizzativo, vien da sé che ti trovi a parlare con gli altri. Come ci sei ti apri, come non ci sei ti isoli“. E attualmente, per Pier Luigi Bersani, il Partito Democratico è caratterizzato esattamente da quei due fattori negativi: isolamento e inconsistenza, “due facce della stessa medaglia”.

Loading...

One comment

  1. Sig. Bersani .. concordo con Lei .. Pertanto se ritiene: può andarsene altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *