Home / Politica italiana / Bologna: sabotaggio anti-Salvini ai treni da Milano, lui: “sono delinquenti”

Bologna: sabotaggio anti-Salvini ai treni da Milano, lui: “sono delinquenti”

Bologna si sta apprestando a vivere una delle giornate più lunghe della sua storia recente. Nel capoluogo emiliano, infatti, è in programma oggi la manifestazione indetta dalla Lega Nord di Salvini contro il governo Renzi. All’iniziativa saranno presenti anche Forza Italia e Fratelli d’Italia. Di fatto si tratta del primo tentativo tangibile di ricostruzione di un centro-destra anti Renzi. Da giorni i centri sociali della città sono in mobilitazione per cercare di ostacolare in tutti i modi l’iniziativa della Lega Nord. Si tratta di una campagna molto vasta che ingloba tutta l’area anarchica e di estrema sinistra.

Potrebbe rientrare in questa campagna anche il sabotaggio all’Alta Velocità che è avvenuto nella notte. Ad essere colpita è stata la direttrice Milano Roma quella che, come ovvio, rappresenta la principale tratta per l’afflusso nella città emiliana dei militanti leghisti e di centro destra. In base alle prime ricostruzioni degli inquirenti, sul campo è presente sia la Polizia Ferroviaria che la Digos, ad essere stati danneggiati sono stati i cavi della trasmissione dati del traffico ferroviario. Risultato di tutto questo è un forte rallentamento nella circolazione dei convogli e l’inevitabile smistamento di molti convogli su altre linee alternative.

La risposta di Salvini non si è fatta attendere. Il leader leghista che sarà il vero padrone di casa a Bologna ha parlato di attentato gravissimo invitando a non minimizzare quello che è un palese attacco a una forza democratica da parte dei soliti noti dell’area di estrema sinistra. Ma Salvini non sembra essere abbattuto più di tanto anche perchè su Bologna, al di là dei treni, stanno convergendo anche molti autobus provenienti da ogni parte d’Italia. Per il capoluogo emiliano quella di oggi, dal punto di vista dell’ordine pubblico, sarà una giornata molto lunga con attenzione rivolta non tanto alle iniziative degli anti leghisti ma soprattutto ai tanti gruppuscoli violenti che a Bologna hanno spesso fatto parlare.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *