Home / Politica italiana / Cento di Sel vuole Fassina che vuole l’accordo col 5 Stelle per il Campidoglio

Cento di Sel vuole Fassina che vuole l’accordo col 5 Stelle per il Campidoglio

La neonata formazione politica Sinistra Italiana ha intenzione di giocare un ruolo di primo piano già alle amministrative di Roma. SI, quindi, non ha alcuna intenzione di essere considerata un partito secondario ma vuole invece essere una forza propositiva ed in grado di aggregare. E’ per questo motivo che, perlomeno al primo turno delle elezioni comunali, una alleanza tra Sinistra Italiana e il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo è molto remota anche perchè se già al primo turno il nuovo partito si alleasse con i 5 Stelle sorgerebbero non pochi problemi di identificazione politica. L’ipotesi che porta verso l’M5S in una sorta di coalizione si può prendere in considerazione ma solo dopo il promo turno.

Il numero uno di Sinistra Ecologia e Libertà a Roma, Paolo Cento, non sembra avere dubbi su quella che almeno all’inizio debba essere la strada da seguire. Naturale anche il candidato che per Cento non può che essere Stefano Fassina ossia la personalità più in vista del nuovo gruppo nato dalla delusione per le politiche di destra, secondo gli accusatori, del Partito Democratico. Il guaio sta nel fatto che l’idea di una convergenza tra SI e il 5 Stelle è stata fornita proprio dallo stesso Fassina e quindi Cento avrà il suo bel da fare per convincere l’ex responsabile economia del Pd a prendere una posizione decisa su questa questione.

Ma non c’è solo il 5 Stelle nei possibili disegni di convergenza elettorale a Roma. Sel, infatti, è molto attenta a quelli che saranno i movimenti di Ignazio Marino. Da più parti, infatti, si parla di una possibile discesa in campo di quello che è il nemico numero uno del Partito Democratico renziano. Sel, durante i caldi giorni della contestazione a Marino, rimase sempre al fianco del sindaco dichiarandosi disposta anche a proseguire l’attività amministrativa con lui. E allora le carte dicono tutto e il contrario di tutto ma soprattutto che Sinistra Italiana non ha intenzione di dipendere da nessuno.

Loading...