Crisi colpa di Berlusconi secondo Camusso

18 gennaio 2013 22:460 commenti

Susanna Camusso è avvelenata. Ha un ‘alleato’ e un ‘nemico’ da sconfiggere. Il primo si chiama Mario Monti. Il secondo si chiama Silvio Berlusconi. Per quanto concerne il continuare imperterrito della crisi, la colpa secondo il Segretario della Cgil è del leader di Forza Italia, non di certo del ‘Professore’. Sicuramente l’esecutivo tecnico guidato da quest’ultimo non è riuscito a far navigare gli italiani nell’oro, ma ha raddrizzato la situazione: “È l’economia priva di lavoro lavoro, quella di livello finanziario, che ha acceso la miccia della crisi.

SU FIAT

Ma di quale lavoro parla Susanna Camusso? La sindacalista non intende “Quello privo di prospettive offerto da McDonald’s, né quello faticoso e incerto dei dipendenti Fiat”. Lo scontro a distanza tra Cgil e Marchionne, dunque, prosegue

► Fiat riassorbirà tutti i dipendenti in quattro anni


MONTI INCOLPEVOLE

Susanna Camusso fa ulteriormente riferimento alle accesissime discussioni riportate dai media nazionali negli ultimi giorni. L’occasione le si presenta davanti durante il dibattito di ieri mattina con gli studenti dell’Istituto tecnico Federico Caffè di Roma, nell’ambito di un dialogo scolastico con il quale il segretario della Cgil ha dato il via al ciclo di incontri intitolati “La crisi economica spiegata ai ragazzi”.

Un’iniziativa certamente importante.

Susanna Camusso non vuole sentire parlare di colpe da attribuire a Mario Monti, ma fa una precisazione: “La responsabilità della situazione non è di Monti”.Queste le prime parole pronunciate, una volta entrata nell’argomento della discussione, dalla sindacalista.

L’INCANTATORE DI SERPENTI”

“I tecnici non hanno risolto i problemi, ma la colpa è delle politiche dei governi Berlusconi”. Monti lo ha ribattezzato pifferaio magico. La Camusso prosegue nella stessa area semantica del soprannome e decide di esprimersi in maniera ancora più pesante, definendo Berlusconi un “incantatore di serpenti”.






Tags:

Lascia una risposta