Crisi Euro in progresso dopo incarico Monti

14 novembre 2011 08:370 commentiDi:

L’euro è in continuo progresso oggi, dopo la nomina di capo di Governo affidata, ieri, a Mario Monti, cosa che sta ridando fiducia agli investitori su un miglioramento in Europa, dove la zona euro è implicata nella crisi del debito. 

L’ex commissario europeo Mario Monti che ha accettato con riserva l’incarico affidatogli domenica sera dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, quale  successore del Primo ministro Silvio Berlusconi, si è detto immediatamente convinto che l’Italia “può superare„ la crisi del debito “grazie ad uno sforzo collettivo„ ed essere così, nuovamente “una forza„ nell’Unione europea. 


In base alla Costituzione italiana, il neo Senatore Mario Monti deve ora formare un governo ed ottenere la fiducia del Parlamento entro dieci giorni, prima di assumere ufficialmente le sue funzioni. Nel frattempo, è ancora l’ex premier Berlusconi, incaricato di gestire gli affari in corso. 

Intanto l’apertura di Piazza Affari dopo l’incarico di governo a Mario Monti non ha deluso. L’indice Ftse Mib segna +1,72% a 16.043 punti mentre l’All Share si attesta a +1,47% a 16.774 punti. Tra le altre Borse d’Europa: Parigi +0,71%, Francoforte +0,75%, Londra +0,35% In rialzo l’euro. 

Intorno alle ore 8  l’euro veniva scambiata a quota  1,3754 sul dollaro, contro 1,3739 dollari di venerdì sera. Anche di fronte alla valuta nipponica, l’euro sta avanzando con 106,07 Yen contro 105,97 Yen di venerdì, verso le ore 22:00 GMT. Il dollaro è risultato stabile di fronte allo Yen. 77,12 Yen venerdì sera. 

Si contrae lo spread tra Btp decennali e bund tedeschi equivalenti, che a inizio seduta si attesta a 450 punti.Rendimento al 6,40%.

Ultimo aggiornamento 14 novembre 2011 ore 09,37






Tags:

Lascia una risposta