Daniela Santanché paragona Nicole Minetti a Nilde Iotti

15 aprile 2012 09:420 commenti

È bufera su Daniela Santanché che ne ha detto un’altra delle sue. All’onorevole, ospite alla Zanrara su Radio 24, è stata chiesta un’opinione su Nicole Minetti, consigliere regionale lombardo (eletta con il listino bloccato di Formigoni, indagata per prostituzione minorile nel caso Ruby e che ora si è scoperto che ha anche ricevuto tramite bonifico da Silvio Berlusconi 127mila euro).La Minetti? Anche Togliatti aveva come amante la Iotti, poi lei è diventata il primo presidente donna alla Camera, e sicuramente non aveva vinto concorsi. Nessuna delle due ha vinto un concorso, questo è sicuro” ha dichiarato la Santanché con una frase alquanto infelice che ha fatto il giro del web e che ha riempito i giornali in questi giorni. La Santanché difende il bunga bunga di cui si parla (o si parlava tanto durante il precedente governo) asserendo che in realtà tutto il mondo è paese e che “le scorciatoie c’erano ieri e ci sono anche oggi”.

Insomma se Nicole Minetti non doveva diventare consigliere regionale, neppure Nilde Iotti sarebbe diventata Presidente della Camera se non fosse stata l’amante di Palmiro Togliatti.

NICOLE MINETTI FOTO SU TWITTER

Le parole della Santanché hanno scatenato un mare di polemiche: Rosy Bindi considera le sue affermazioni semplicemente “miserabili” dato che Nilde Iotti “ha speso la sua vita al servizio della democrazia e delle Istituzioni repubblicane ed è stata protagonista delle battaglie di emancipazione e parità delle donne italiane”.

Anche Piero Fassino, sindaco di Torino considera “offensive” le parole della Santanché che dimostra anche la sua ignoranza anche perché “Nilde Iotti divenne prima Presidente donna della Camera dei Deputati quindici anni dopo la morte di Togliatti. E ricoprì quella prestigiosa carica per 13 anni di seguito – record assoluto”. Dalla Santanché, nessun commento alle sue dichiarazioni.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta