De Gregorio confessa corruzione

12 marzo 2013 14:000 commenti

Sergio De Gregorio confessa. Ha percepito due milioni di euro in nero. Lo ha già riferito ai magistrati di Napoli ed è cosciente di aver “Commesso un reato”.

Successivamente, Sergio De Gregorio ne ha parlato anche con i giornalisti, subito dopo essere uscito dall’interrogatorio svoltosi negli uffici della procura di Roma, inerente all’inchiesta che lo vede indagato nel capoluogo partenopeo.

Le ragioni


Così De Gregorio:”Sul perché me li abbiano dati in nero me lo sono chiesto anch’io. Se me li avessero dati in maniera trasparente li avrei dichiarati come ho dichiarato un milione di euro alla Camera e sarei stato nella legge. Ho accettato un pagamento in nero, ho sbagliato e l’ho confessato al magistrato”.

Tuttavia, De Gregorio non crede di essere stata la causa della caduta dell’esecutivo di Sinistra: “Il governo Prodi sarebbe caduto in ogni caso. Magari lo abbiamo aiutato ad andare a casa.”.

Durante l’interrogatorio, De Gregorio è stato interpellato su fatto che ritiene di aver già riferito a Napoli agli inquirenti. Non ha comunque fatto rivelazioni sugli altri due imputati, Antonio Razzi e Domenico Scilipoti.

 






Tags:

Lascia una risposta