Decreto legge abolisce 36 Province – la mappa-

22 ottobre 2012 14:220 commenti

Secondo quanto anticipato dal Corriere della Sera, sarebbe già pronto il decreto legge sulla riforma delle Province che sarà all’esame del Consiglio dei Ministri ai primi di novembre: come anticipato nelle scorse settimane, saranno 36 le province abolite o commissariate.

E così (prendendo in considerazione solo le Regioni a Statuto ordinario) le Province scenderanno da 86 a 50, comprese anche le dieci Città metropolitane,  tra cui Roma, Milano, Napoli, Venezia e Firenze. Saltano Benevento, Rovigo, o Terni (che sarà accorpata a Perugia), Treviso (troppo piccola con 23 km. quadrati).

Salteranno anche 10 province nelle Regioni a Statuto Speciale che avranno sei mesi di tempo a disposizione per potersi adeguare. 

La mappa, agli ultimi ritocchi, respinge le richieste di deroga avanzate dalle Province e applica le regole già stabilite dalla spending review: le Province che hanno meno di 350 mila abitanti oppure un’estensione inferiore ai 2.500 chilometri quadrati saranno accorpate con quelle più vicine.

QUALI PROVINCE SARANNO ELIMINATE

A difendere il decreto legge è intervenuto il ministro della Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi che spiega che dal giugno 2013 tutte le Province (anche quelle persistenti) saranno commissariate (non si sa ancora se il commissario sarà esterno o se sarà il presidente uscente della Provincia) che dovrà curare la transizione verso la nuova realtà. Nella Città metropolitane il processo dovrebbe partire invece dal 2014. Cambierà anche il sistema elettorale.


Ecco l’elenco:

 

PIEMONTE: Torino (Città metropolitana); Cuneo; Alessandria e Asti; Vercelli si unisce con Biella e Verbano/Cusio e Novara

LOMBARDIA: Milano (Città metropolitana); Brescia; Bergamo; Pavia; Como, Varese, Monza Brianza; Lodi, Mantovano e Cremona; Sondrio e Lecco

VENETO: Venezia (Città metropolitana); Vicenza; Verona; Rovigo e Padova; Belluno e Treviso

LIGURIA: Genova (Città metropolitana); La Spezia; Savona e Imperia

EMILIA ROMAGNA: Bologna (Città metropolitana); Modena e Reggio Emilia; Parma e Piacenza; Ferrara; Ravenna, Forli’/Cesena e Rimini

TOSCANA: Firenze (Città metropolitana); Grosseto, Siena e Arezzo; Lucca, Massa Carrara, Pistoia e Prato; Pisa e Livorno

UMBRIA: Perugia e Terni

MARCHE: Ancona; Pesaro e Urbino; Ascoli Piceno, Macerata e Fermo

LAZIO: Roma (Città metropolitana); Frosinone e Latina; Rieti e Viterbo

ABRUZZO: L’Aquila e Teramo; Pescara e Chieti

MOLISE: Campobasso e Isernia

CAMPANIA: Napoli (Città metropolitana); Salerno; Caserta; Avellino e Benevento

BASILICATA: Potenza e Matera

PUGLIA: Bari (Città metropolitana); Lecce; Foggia, Barletta/Andria/Trani; Taranto e Brindisi

CALABRIA: Reggio Calabria (Città metropolitana); Cosenza, Crotone , Catanzaro e Vibo Valentia

 

 

 






Tags:

Lascia una risposta