Emma Bonino contro la legge elettorale

22 ottobre 2012 16:150 commenti

Il vicepresidente del Senato, Emma Bonino, nel corso di un’intervista rilasciata a Radio Radicale si è schierata contro la legge elettorale, sulla quale si voterà il prossimo dicembre e che è stata da lei stessa definita un peggioramento del porcellum, ossia dell’attuale sistema elettorale che la nuova legge avrebbe invece lo scopo di cambiare.

Emma Bonimo, in particolare, definisce la situazione inerente alla legge elettorale fuori da qualunque tipo di legalità, in considerazione del fatto che si andrà al voto a marzo o al massimo ad aprile. Bonino ha inoltre ricordato che Maurizio Turco da oltre un mese è impegnato in uno sciopero della fame nel silenzio generale, con l’obiettivo di ribadire che non si cambiano le regole del gioco mentre si gioca.

Il principale errore che a suo avviso si sta commettendo è quello di cercare di perseguire l’obiettivo di salvare il salvabile, infatti quando si parla di legge elettorale non si cerca la soluzione migliore per il Paese ma quella più conforme a quello che dovrebbe venire dopo, per questo non manca chi sta tentando un ritorno al proporzionale lasciando erroneamente intendere che attraverso le preferenze il cittadino eserciti il diritto di scegliersi il candidato, una cosa assolutamente falsa, come si era già capito negli anni ottanta. Secondo Bonino, inoltre, allo stato attuale delle cose esiste il concreto rischio di unire due nefandezze che negli anni passati si è cercato più volte di superare, ovvero le preferenze e il listino bloccato.

 

Tags:

Lascia una risposta