Fatti politici più significativi 2012

27 dicembre 2012 15:420 commenti

Abbiamo scelto per voi quindici avvenimenti più significativi del 2012. L’anno che sta per concludersi è stato foriero di cattive notizie, condizionato dalla crisi sempre più profonda e dall’annuncio dell’ennesimo cambio al vertice di Governo. Come giudicare l’agenda politica 2012? Le tasche gli italiani sono sempre più vuote, sia per via delle nuove imposte, sia per il debito.

A ciò si aggiungano alcuni scandali regionali, quali quello della Lombardia (dovuto alla Lega Nord) e quello della Regione Lazio. L’Italia del 2012 è stata guidata da un esecutivo tecnico, mentre l’uomo più rappresentativo dell’anno è stato sicuramente Beppe Grillo (nel bene e nel male). Mediante le Primarie del Pd Matteo Renzi e Pierluigi Bersani hanno provato ad eguagliarne la popolarità, ma la vittoria del secondo sul primo conferma la vecchia tesi secondo la quale l’Italia non è un paese per giovani.

La situazione nel resto d’Europa non è comunque più positiva. Grecia e Cipro barcollano, ed anche la Germania inizia a perdere colpi. Il dato eclatante proviene però dall’America. La crisi dell’agricoltura, unitamente al mancato accordo sul Fiscal Cliff ha macchiato indelebilmente la rielezione dell’acclamatissimo presidente Barack Obama, che resterà alla Casa Bianca per altri quattro anni.

L’Italia, intanto, si prepara ad un altro grande ritorno sulla scena: quello di Silvio Berlusconi.

Ecco i 15 momenti politici più significativi del 2012. 

Decreto liberalizzazioni Monti

Articolo 18 dello Statuto dei lavoratori

Elezioni amministrative 2012


Scandalo Lega Nord

Spending review

Scandalo Sanità Lombardia

Scandalo Regione Lazio

Elezioni regionali Sicilia 2012

Accorpamento Province

Primarie del PD

Barack Obama rieletto presidente

Riforma sanitaria Balduzzi

Crisi Syria 

Boom & scandali del Movimento 5 Stelle

Dimissioni di Monti

 






Tags:

Lascia una risposta