Fiorito il “Batman” è ancora nel Pdl

21 novembre 2012 17:120 commentiDi:

L’ex capogruppo alla Regione Lazio del Pdl Franco Fiorito risulta ancora sospeso, ma non espulso dal partito. Per la pratica di espulsione di deve riunire il collegio dei probiviri e celebrare una sorta di mini processo, ma ancora ciò non è avvenuto. Con le elezioni regionali nel Lazio che si avvicinano, questo potrebbe essere un problema per il Pdl.
Il “Batman” di Anagni si trova ancora in carcere. Lui che aveva dato il via al terremoto politico che si concluse con le dimissioni di Renata Polverini da Presidente della Regione è ancora un uomo del Pdl.
Sono passati circa due mesi e mezzo  da quella vicenda che indignò l’Italia. Una vicenta fatta di sperpero di denaro pubblico, di cene, ostriche e suv comprati con i soldi dei cittadini. E il tutto giustificato come spese politiche, di vicinanza all’elettorato. In quei giorni lo sdegno era anche all’interno del Pdl, con Alfano che affermò:


“Lui e quelli come lui per me sono fuori”.

Bé in due mesi e mezzo si poteva espellere Fiorito, invece nulla. Dal Pdl dicono di aspettare che “Batman” esca dal carcere per esaminare la sua situazione, ma se si aspetta ancora si rischia di infastidire i già infastiditi elettori di centrodestra.
In vista delle prossime elezioni si riunirà intanto il Pdl. La Polverini ha affermato di lavorare al “listone”, ecco cosa ha detto:

“Non è un segreto che stiamo tentando di lavorare su un’area di moderati che possa attrarre gli elettori che non si riconoscono nella sinistra”.






Tags:

Lascia una risposta