Home / Politica italiana / Flavia Vento “cacciata” da Beppe Grillo ora vuole fondare un suo partito

Flavia Vento “cacciata” da Beppe Grillo ora vuole fondare un suo partito

Beppe Grillo ha bloccato Flavia Vento su Twitter e questa non potrà più leggere i suoi tweet. Per quale motivo? La cosa non è chiara è forse non ha un peso politico così importante che è meglio approfondire. In tutti i casi, può essere che a Grillo non sia piaciuto il fatto che la Vento abbia avuto parole di apprezzamento per Renzi, o forse a Grillo non piace la Vento e basta.

La Vento si era sempre detta “grillina” e ora che non può più seguire Grillo su Twitter si è arrabbiata. La Vento ha detto queste risentite parole: “Io, tutta carina, tifo per Grillo, lo difendo perchè mi piace quello che fa per la gente e poi mi ritrovo che mi ha bloccata, manco fossi topo?”.

Nel suo stile, quello tipo partecipante finto-snob de “L’Isola dei Famosi”. E poi continua “Perché mai faccio perdere voti? Sono una drogata? No. Mignotta? Neanche”.

Il rapporto tra Flavia Vento e la politica è stato un rapporto complesso e conflittuale. Nel 2005 aveva provato a candidarsi e proporsi direttamente. Alle elezioni regionali del 2005 era con il Pli. Poteva essere l’inizio di una ascesa eccezionale, come hanno fatto altri personaggi dello spettacolo. Invece niente, la storia si è conclusa con 27 voti.

La Vento comunque non si ferma e afferma che fonderà un suo partito. Che sia la svolta per l’Italia?

Loading...