Franco Battiato si sente frainteso

27 marzo 2013 16:530 commenti

Non vuole fare apologia Franco Battiato. Dopo aver dato delle ‘Troie’ alle parlamentari italiane è arrivata in giornata la revoca dall’incarico di assessore alla Regione Sicilia, per mano del Governatore della Stessa, Crocetta.

Il cantautore di successi quali “La cura”, però, non ci sta ad immolarsi in favore di un dietrofront.


Qualcuno si aspettava un suo passo indietro, infatti. Così non è stato. Il suo intervento al Parlamento europeo di Bruxelles ha acquisito una grande risonanza. L’ormai ex assessore al Turismo della Regione Sicilia si era riferito alla compagine politica italiana dicendo: “Queste troie che si trovano in Parlamento farebbero qualsiasi cosa. È una cosa inaccettabile”. Battiato aggiunse che per lui era meglio se “avessero aperto un casino”, e concluse dicendo che “Questa Italia fa schifo. Sono servi dei servi dei servi”.

Frasi che hanno shockato l’opinione pubblica e gli ‘addetti ai lavori’. Il presidente della Camera Laura Boldrini non riesce a crederci, non vuole pensare che un uomo di cultura come Battiato abbia potuto pronunciare “parole tanto volgari”.

Oggi Franco Battiato ha dichiarato: “Prendo atto con dispiacere che la mia frase, che ovviamente si riferiva a passate esperienze politiche caratterizzate da una logica da mercimonio offensiva della dignità delle donne, sia stato fraintesa e interpretata come una offesa al Parlamento attuale, per il quale ho stima, o per le donne”.






Tags:

Lascia una risposta