Governo Monti i nomi dei potenziali ministri

16 novembre 2011 11:270 commenti

Il senatore Mario Monti, giunto alle ore 11 al Quirinale dove scioglierà la riserva sull’incarico di Capo di Governo, è in procinto di presentare la lista relativa ai nuovi membri che formeranno il prossimo esecutivo.

La squadra di Monti dovrebbe porre il giuramento al Quirinale già nella giornata di oggi, un governo “squisitamente tecnico”.  

Ieri il professore aveva espresso tutta la sua serenità e convinzione sul fatto che il nostro paese ce la farà a superare questa fase importante di crisi. 

La lista dei prossimi potenziali ministri: 

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Antonio Catricalà: presidente dell’Antitrust, ex consigliere di Stato ed ex segretario generale proprio di palazzo Chigi.

Monti ministro ad interim per l’Economia, con tre viceministri, al Bilancio: Guido Tabellini (rettore della Bocconi), al Tesoro: Vittorio Grilli (attuale direttore generale), alle Finanze: Paolo De Ioanna (già capo di gabinetto di Ciampi e Tommaso Padoa-Schioppa).  

Ministro per le Infrastrutture: Gian Maria Gros Pietro (ex Autostrade e docente Luiss), o forse Pietro Ciucci, capo dell’Anas.  

Ministro per lo Sviluppo Economico: Corrado Passera (amministratore delegato di Banca Intesa-San Paolo).  

Ministro del Welfare: Elsa Fornero (docente di Economia politica a Torino), grande esperta del sistema pensionistico.


Ministro alla Famiglia:  Lorenzo Ornaghi (rettore dell’Università Cattolica). 

Ministro alla Salute: Enrico Garaci (presidente dell’Istituto superiore di Sanità), o Renato Balduzzi (ex capo ufficio legislativo di Rosy Bindi e presidente del Movimento ecclesiale di impegno culturale). 

Ministero per la Cooperazione e l’integrazione degli immigrati: Andrea Riccardi (fondatore della Comunità di sant’Egidio).

Ministro dell’Interno: Anna Maria Cancellieri (prefetto). 

Ministro alla Giustizia: dovrebbe essere Livia Pomodoro (presidente del Tribunale di Milano). 

Ministro alla Funzione pubblica: Luisa Torchia (allieva di Sabino Cassese).

Ministro all’Istruzione: Francesco Profumo (Politecnico di Torino e presidente del Cnr). 

Ministro per gli Affari Esteri: Giancarlo Aragona, (ex ambasciatore a Londra), in competizione con il segretario generale della Farnesina, Giampiero Massolo e con altri due ex colleghi che hanno lavorato a Washington: Gianni Castellaneta e Ferdinando Salleo.

Ministro alla Difesa: Giampaolo Di Paola, (ex capo di Stato maggiore della Difesa).

Ai Rapporti con il Parlamento è dato per certo Antonio Maraschini (ex segretario generale del Senato).

Alle Politiche comunitarie: Enzo Moavero, (già capo di gabinetto di Monti a Bruxelles).

Articolo correlato: Mario Monti sereno e convinto presenta il suo governo

 

Ultimo aggiornamento 16 novembre 2011 ore 12,27






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta