Grillo ai dissidenti dice “Via dalle palle”

12 dicembre 2012 10:480 commentiDi:

 

 

Lo stile comunicativo di Beppe Grillo ormai lo conosciamo tutti. Uno stile diretto e aggressivo, duro. Il comunicato che però ha emesso sembra eccessivo. Grillo si riferisce alle diatribe interne al Movimento 5 Stelle sui risultati delle parlamentarie e sulla gestione dei rimborsi dei prossimi parlamentari. All’interno del movimento c’era stata una richiesta di trasparenza e di chiarimenti sulle modalità di gestione del voto delle parlamentarie e sui risultati, ma la risposta di Grillo è stata decisa.  Ha rivendicato il sistema democratico per la scelta dei parlamentari all’interno del movimento e, con riferimento a chi lo ha accusato di essere anti democratico, ha affermato: “Non venite a rompermi i coglioni a me sulla democrazia. Io mi sto stufando. Mi sto arrabbiando. Mi sto arrabbiando seriamente. Abbiamo una battaglia, abbiamo una guerra da qui alle elezioni. Finché la guerra me la fanno i giornali, le televisioni, i nemici quelli veri va bene, ma guerre dentro non ne voglio più. Se c’è qualcuno che reputa che io non sia democratico, che Casaleggio si tenga i soldi, che io sia disonesto, allora prende e va fuori dalle palle”.


Molto chiaro. Poi Grillo spiega che con le parlamentarie c’è stato il voto libero che ha premiato le donne, si possono conoscere in anticipo i candidati per  il Parlamento e non si è speso un Euro.

 

 






Tags:

Lascia una risposta