Grillo, Di Pietro e televisione

6 novembre 2012 15:360 commentiDi:

Beppe Grillo parla sul suo blog di Antonio Di Pietro e delle regole del Movimento 5 Stelle per quanto riguarda le apparizione televisive. Per prima cosa, chiarisce il fatto che non pensa ad una alleanza con l’IDV di Di Pietro anche se ammette il rapporto di amicizia.


Antonio Di Pietro ha la mia amicizia, ma il M5S non si alleerà nè con l’IDV, nè con nessun altro. Il M5S vuole sostituire il sistema dei partiti con la democrazia diretta. In sostanza vuole la fine dei partiti basati sulla delega in bianco.

Sul Movimento 5 Stelle, Grillo afferma:

Nel M5S non ci saranno primarie, non si votano leader o leaderini, per le elezioni politiche, ma la scelta di portavoce per la Camera e per il Senato. Il loro compito sarà l’attuazione del Programma elettorale in stretta collaborazione attraverso la Rete con la gli iscritti.

Sulla questione delle apparizioni televisive, che ha fatto nascere tante polemiche con la consigliera Salsi, ribatte:

Non sono vietate interviste di eletti del M5S trasmesse in televisione per spiegare le attività di cui sono direttamente responsabili. È fortemente sconsigliata, in futuro sarà vietata, la partecipazione ai talk show condotti abitualmente da giornalisti graditi o nominati dai partiti, come è il caso delle reti Rai, delle reti Mediaset e de La7.






Tags:

Lascia una risposta