Grillo sconvolgerà il Parlamento?

23 novembre 2012 18:290 commentiDi:

L’Italia sta vivendo un periodo politico di transizione, come altri ne ha vissuti nella sua storia. Dopo tangentopoli si ebbe un periodo simile, con la classe politica che godeva di poca fiducia da parte dei cittadini e con la discesa in campo di Silvio Berlusconi che ha segnato 20 anni di storia politica italiana.
Il 2013 si avvicina e con esso le elezioni plitiche di primavera. La composizione del Parlamento cambierà e molte novità probabilmente si registreranno, in attesa di capire quale sarà la legge elettorale, con il Pd che ha aperto all’ipotesi Calderoli. Molti “grillini” o, per essere politicamente corretti “cittadini” arriveranno in Parlamento. Con le loro idee innovative e con i loro principi trasparenti. Come reagirà la “vecchia” classe politica? O sparirà o si adatterà.
Grillo ha detto che non si candiderà. Ma molti giovani saranno scelti per rappresentare il suo pensiero.


Beppe Grillo non entrerà in Parlamento
Il Movimento 5 Stelle è dato dagli ultimi sondaggi attorno al 17%. Niente male. Pensate che gli stessi sondaggi prevedono l’Idv di Di Pietro attorno al 2%-3%, quindi a rischio sbarramento, e il Pdl attorno al 16%. Il M5S è quindi una nuova forza politica a tutti gli effetti.

I moderati puntano su Monti, con Casini e Montezemolo, mentre Vendola e il Pd cercano di conservare i voti che dovrebbero avere in maggioranza.

 






Tags:

Lascia una risposta