I seguaci di Monti in uscita dal Pdl

13 dicembre 2012 10:400 commentiDi:

 

 

Berlusconi ha affermato che ricandiderà al Parlamento solo il 10% degli attuali parlamentari. Poi ha parlato del 50%, ma in tutti i casi la situazione ha creato agitazione all’interno del Pdl.

Berlusconi boccia tutti

C’è fibrillazione nel partito e la spaccatura con diverse scissioni potrebbe avvenire da un momento all’altro. Molte anime del partito si stanno muovendo cercando una soluzione. Si incontrano e si vedono più o meno segretamente, in cene e caffè in giro per la città. Tra questi ci sono Frattini, che potrebbe seguire Monti, Formigoni e l’area dei Ciellini, Alemanno e gli ex An, ma anche un’area cattolica ed europeista che potrebbe appoggiare, come Frattini, una eventuale candidatura di Monti. In questa area ci sono personaggi importanti del partito ed ex ministri come Sacconi, Quagliariello e Roccella.


Che farà quindi Berlusconi? Andrà avanti e confermerà la sua candidatura. Il cavaliere e molto motivato, ma deve fare i conti con tanti problemi. Maroni gli ha confermato che l’appoggio della Lega è legato al ritiro di Berlusconi, secondo quanto chiesto dalla base. Se, poi, Monti decidesse di scendere in campo, molti lo seguirebbero e a quel punto probabilmente Berlusconi potrebbe anche ritirarsi. Alfano intanto vuole garanzie sulla linea europeista.

 






Tags:

Lascia una risposta