Il buon parlamentare secondo Grillo

27 novembre 2012 20:030 commentiDi:

Beppe Grillo prepara l’arrivo dei suoi uomini in Parlamento. Per evitare problemi e nuove polemiche, e per prepararsi alle elezioni politiche del 2013, il leader del Movimento 5 Stelle ha preparato un codice etico che tutti quelli che fanno parte del movimento devono rispettare.
Nel suo blog Grillo ha scritto che “Tutti coloro che si sono candidati per le liste del MoVimento 5 Stelle sono invitati a completare al più presto il loro profilo sul portale del MoVimento”.

Grillo sconvolgerà il Parlamento?

Qualche tempo  fa, era stato preparato un codice di comportamento che riguarda regole relativve al gruppo parlamentare, l’attuazione del programma e dello statuto, la trasparenza, l’ingaggio e il trattamento economico dei portaborse. Quindi tutto quello che riguarda la vita di un parlamentare.

Beppe Grillo non entrerà in Parlamento

Resta il divieto di partecipare alla trasmissioni televisive e sui guadagni dei parlamentari del Movimento 5 Stelle Grillo ha detto che: “L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili, il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà. I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso tra cui diaria a titolo di rimborso delle spese a Roma, rimborso delle spese per l’esercizio del mandato, benefit per le spese di trasporto e di viaggio, somma forfettaria annua per spese telefoniche e trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo”.
Una sorta di rivoluzione che il Movimento 5 Stelle vuole attuare anche per differenziarsi dal resto dei politici.

 

Tags:

Lascia una risposta