Il ritorno di Berlusconi divide il Pdl

6 dicembre 2012 19:550 commentiDi:

 

 

Berlusconi torna alla guida del centrodestra, ormai è praticamente certo. E all’interno del Pdl c’è chi esulta e chi invece lo considera un errore. Tra quelli che esultano c’è Mara Carfagna, l’ex ministro delle Pari Opportunità. La Carfagna ha affermato che “Se Silvio Berlusconi decidesse di rappresentare il centrodestra, di proporsi nuovamente come candidato premier, il nostro lavoro sarebbe certamente più facile”.

Dall’altra parte, Giorgia Meloni, ex An che era candidata alle primarie del Pdl poi sparite grazie ad una “magia” del cavaliere, non è convita della scelta. La Meloni esprime il suo parere personale e poi rimanda agli organi ufficiali del partito: “Considero la ricandidatura di Berlusconi un errore. In ogni caso, decisioni come questa vanno discusse e prese negli organi competenti”. Organi competenti? Ma nel Pdl ci sono organi?

Anche Paola Pelino e Lucio Malan sono entusiasti del ritorno di Berlusconi.

Daniele Capezzone e Maurizio Gasparri cercano invece di dare fondamento politico a questa scelta. Capezzone ha rilevato come, secondo lui, “Berlusconi in campo sia l’unica chance contro la sinistra». Il presidente dei senatori Gasparri ha invece detto che: “La responsabilità verso Italia l’abbiamo dimostrata alla nascita di questo governo e lo dimostreremo anche in futuro”.

In un partito in cui quasi tutti devono ringraziare Berlusconi per “quasi tutto”, è normale che le voci a favore siano maggiori di quelle contrarie.

 

Tags:

Lascia una risposta