In Rai troppo spazio a Berlusconi e poco pluralismo

27 dicembre 2012 22:180 commentiDi:

 

Berlusconi è sempre in televisione e alla rai, la televisione pubblica che dovrebbe garantire lo stesso spazio a tutti i leader politici. E la Rai prova a correggere la situazione affermando che darà spazio anche agli altri politici nelle trasmissioni televisive: “Negli ultimi giorni l’on. Silvio Berlusconi ha chiesto e ottenuto spazio ad una serie di trasmissioni televisive e radiofoniche. In una ottica di equilibrio precedente alla Par Condicio la Rai offrirà analoghi spazi di comunicazione ai leader di altre formazioni politiche”.

Il Direttore Generale della Rai Gubitosi conferma che si lavorerà per offrire gli stessi spazi anche agli altri esponenti politici. In una lettera a Sergio Zavoli il Direttore ha detto: “L’onorevole Berlusconi ha approcciato direttamente reti e testate chiedendo spazi per interviste, utilizzando, di fatto, gran parte degli spazi destinati alla sua area politica”.

Gubitosi chiarisce che darà lo stesso spazio anche agli altri partiti: “Stiamo già offrendo ai responsabili delle altre aree analoghi spazi di palinsesto per assolvere all’impegno della concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo di garantire al meglio il proprio dovere di informare in maniera equilibrata i cittadini”.

Il presidente della Vigilanza Sergio Zavoli parla di norme sul pluralismo disattese: “Intravedo in alcune iniziative dei direttori di testata e addirittura di rete un mancato rispetto del mandato del Cda Rai in tema di pluralismo. Le norme sono state disattese per ragioni che non conosco, ma ho rinnovato l’invito al dg Rai di rispettare le norme”.

Tags:

Lascia una risposta