Ingroia non entrerà in politica

27 novembre 2012 19:440 commentiDi:


È stato accusato spesso di “fare politica”, lui che è un magistrato. Poi è andato in Guatemala, lontano dall’Italia ad occuparsi di altre cose. Ora Antonio Ingroia parla e chiarisce che lui in politica non ci vuole entrare. Ecco cosa ha detto Ingroia: “Non mi interessa strappare un seggio. Non sono mai stato una ‘toga rossa’ e non diventerò mai una ‘toga arancione'”.
Un magistrato come lui, che ha fatto parlare molti di sé e che è stato criticato di parlare trooppo di cose politiche pubblicamente, criticato anche da alcuni suoi colleghi e non solo dai politiche, in particolare del centrodestra. Ingroia ribadisce il suo ruolo, parla del suo lavoro in centramerica, e ripete che in politica non entrerà: “Ora leggo sui giornali italiani di mie presunte e annunciate candidature politiche. Analoghe cose ho letto in questi ultimi anni, quando mi si attribuivano infondate aspirazioni a diventare, prima, il sindaco di Palermo, poi il presidente della Regione Sicilia, ora (addirittura!) il premier. Su questo voglio essere chiaro. Non mi interessa essere candidato, non mi interessa un seggio in Parlamento. Mi interessano i contenuti di certe battaglie, a partire da quella contro ogni forma di impunità in ogni parte del mondo e per l’affermazione del principio di eguaglianza di tutti di fronte alla legge”.






Lascia una risposta