La copertina dell’Economist e il ruolo dell’Italia in Europa

29 agosto 2014 21:010 commenti

Dopo l’eclisse di Berlusconi si pensava che l’Italia potesse riguadagnare credibilità in Europa e con il buon lavoro di Letta, qualche risultato è stato raggiunto. Alle borse è anche piaciuta la vittoria di Renzi ma il giovane premier non convince del tutto.

economist

L’Economist ha dedicato una copertina molto ironica all’Europa ritraendo la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente francese Françoi Hollande, il presidente della BCE Mario Draghi e il giovane premier italiano Matteo Renzi, tutti insieme su una barca, formata con delle banconota da 20 euro spiegazzata.


Il problema è che questa barca sta affondando e c’è Mario Draghi che nelle retrovie prova a tirare fuori l’acqua che sta portando alla deriva l’Europa, mentre Hollande e la Merkel guidano la barca guardando l’orizzonte. Dietro di loro, più in basso, Renzi con un gelato in mano e uno sguardo poco furbo, quasi quello di un bambino che non ha ancora ben capito cosa sta succedendo. Il titolo della sezeione è “Quella sensazione di affondare (ancora)” ed è dedicata alle difficoltà dell’Eurozona.

Benché sia condivisibile lo sguardo che la rivista economica getta sul Vecchio Continente, il nostro Renzi non ne esce proprio bene quanto ad immagine di leader di una delle nazioni fondatrici dell’Europa unita. Non è mancata la replica del premier, un po’ teatrale e senza troppi contenuti ma in fondo dello Sblocca Italia è meglio parlare più in là.

> Renzi replica all’Economist con un carretto gelati – il video






Tags:

Lascia una risposta