La linea Bersani-Bindi è perdente contro Berlusconi e se c’era Renzi?

27 dicembre 2012 18:060 commentiDi:

 

In questi giorni Berlusconi è spesso in televisione ha giocare la sua partita. Per lui la campagna elettorale è iniziata da un po’ e sta provando a recuperare voti. I sondaggi dimostrano che il Pdl è in crescita da quando il cavaliere va in televisione. E il Pd che fa?

La “salita” in politica di Monti e il ritorno di Berlusconi rischiano di fare perdere voti al Pd. Il partito punta sulle primarie per i parlamentari, che si faranno nei prossimi giorni. Le primarie sembrano l’unica arma che ha il partito per fare parlare di sé e per parlare di programmi. Il Pd vuole anche dare un’aria di rinnovamento. Infatti, vista la legge elettorale, il Pd punta sul coinvolgimento dei cittadini nella scelta dei candidati al parlamento per le prossime elezioni politiche.


> Renzi poteva vincere Bersani no

In realtà, sembra che il Pd non abbia accettato un cambiamento e un ringiovanimento che in questa situazione politica era forse necessario. Con Renzi c’erano probabilmente maggiori possibilità di mantenere il vantaggio e vincere le prossime elezioni politiche. La linea Bersani-Bindi e l’appoggio di D’Alema si sono dimostrate più volte perdenti e c’è il rischio che anche questa volta il centrosinistra non vinca. Il fatto di non accettare i cambiamenti inevitabili a volte può essere una sconfitta per un partito che è rappresentato da troppi anni dalle stesse facce.






Tags:

Lascia una risposta