Lady PESC è italiana e ha il volto della Mogherini

30 agosto 2014 22:100 commenti

Altro che riforma della Giustizia e Consiglio dei Ministri, il giorno più atteso dall’Italia era proprio oggi, giorno di nomine in Europa e di grandi riconoscimenti per il nostro paese che, almeno dall’Economist non è ben visto.

L’Europa ha deciso di nominare come Alto rappresentante della politica estera europea, Federica Mogherini, già ministro degli esteri italiano. Secondo Van Rompuy che ha sempre sostenuto la candidatura della Mogherini, la nostra ministra potrebbe essere il nuovo volto dell’Europa.

> Quando l’Europa disse no alla Mogherini

Nella giornata delle nomine Donald Tusk (Polonia) è stato nominato presidente permanente del Consiglio europeo e dell’Eurosummit. Tusk che appartiene alla corrente dei popolari, prenderà il posto di Van Rompiy. Federica Mogherini inizierà a lavorare per l’Europa dal primo novembre. Questo slittamento dei tempi è legato al fatto che si deve insediare la Commissione europea.


Le è stata riconosciuta la capacità di essere presente sullo scenario internazionale in un momento molto difficile per l’Europa e per l’Italia (si pensi soltanto alla vicenda dei due marò in India).

> Com’è finita la questione dei marò italiani

La nomina di Federica Mogherini sarà di stimolo ad un nuovo ruolo essenziale svolto dal nostro Paese in Europa. Le sfide da affrontare sono enormi. La Mogherini ha ringranziato per la fiducia ed ha nominato i punti critici che adesso si devono affrontare, in Europa e all’estero, compreso in Iraq e Libia.

Tusk, fresco di nomina, ha fatto la sua ultima conferenza stampa in polacco dichiarando che dalla prossima volta sarà pronto ad esprimersi in inglese. Importante anche il riconoscimento per lui che arriva da un paese che non è ancora membro dell’euro.






Tags:

Lascia una risposta