Le primarie per i parlamentari del centrosinistra

29 dicembre 2012 14:270 commentiDi:

 

È di nuovo tempo di primarie nel centrosinistra. Si vota per i candidati al Parlamento in due giorni e con 20 regioni dove gli elettori del centrosinistra dovranno decidere che inserire nelle liste della coalizione. Si inizia Sabato con Piemonte, Liguria, Lombardia, Alto Adige, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria. Poi domenica si voterà in Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Puglia e Basilicata, Sicilia e Sardegna. Per Sel si voterà con un’organizzazione simile e i seggi a disposizione sono seimila.

> La situazione politica verso il voto


I candidati sono circa 1500 e la quota di donne sarà almeno del 40%. Nelle grandi città ci sono le sfide più interessanti. A Milano i candidati sono trentasette e tra questi ci sono Barbara Pollastrini, Pippo Civati Gabriele Messina. A Roma la competizione è molto interessante con tanti candidati. Tra questi ci sono Stefano Fassina, Matteo Orfini, e diversi parlamentari uscenti come Roberto Morassut, Vincenzo Vita e Roberto Giachetti. A Torino si candida Cesare Damiano e a Bari Alessandro Emiliano, il fratello del sindaco. La Finocchiaro e la Bindi, le due parlamentari che hanno avuto la deroga dopo molte discussioni interne al partito, si candideranno rispettivamente a Taranto e a Reggio Calabria. Giorgio Gori, uno dei maggiori sostenitori di Renzi alle primarie del centrosinistra, si giocherà la sua candidatura al Parlamento a Bergamo.






Tags:

Lascia una risposta