Le province non si toccano

6 luglio 2011 09:520 commentiDi:

Governo, anzi Governi,  quanto si dovrà andare avanti ancora…

“Oggi si è verificato un tradimento generalizzato degli impegni e dei programmi elettorali fatti da destra a sinistra”, spiega il leader dell’Italia dei valori rispondendo ai giornalisti “Hanno fatto a gara nel far sognare gli italiani durante la campagna elettorale, sarebbe stato il primo passo per eliminare gli sprechi della casta e ridurre i costi della politica”, precisa Antonio Di Pietro e sottolinea “E’ dal 1960 che si parla di abolizione delle Province, ma c’è stato un comportamento patetico anche nella nostra coalizione, qualcuno ha chiesto l’ennesimo rinvio per riflettere. La verità è che c’è solo un’enorme distanza tra la chiacchiera elettorale e i fatti istituzionali. C’è una maggioranza trasversale che possiamo chiamare ‘maggioranza della casta’, tipica da Prima Repubblica”. Di Pietro aggiunge “spiace che il Carroccio che parla tanto di sprechi e costi della politica poi è in prima fila quando si tratta di sistemare le cadreghine locali“.


Eppure, da oltre 40 anni, ossia dagli inizi degli anni ’70, quando furono inaugurate le Regioni, si parlava  che le Province non avrebbero più avuto modo di esistere, in quanto facenti le stesse funzioni delle Regioni, in altre parole doppioni, pertanto, la previsione era quelle di eliminarle in tempi brevissimi.

I tagli più consistenti e maggiormente favorevoli per tutti i cittadini italiani sono questi, non cercare il “pelo nell’uovo” per tentare di risparmiare pochi euro, soprattutto ai danni dei meno abbienti, e tutto per non scatenare le ire degli “intoccabili”.

Governo, anzi “Governi”,  quanto si dovrà andare avanti ancora con  queste farse, forse è molto meglio che al Ministero delle Finanze  vengano collocati dei veri esperti dell’economia: CASALINGHE e OPERAI CON FAMIGLIE A CARICO, lasciatevelo dire, questi sono i veri specialisti, che andrebbero a creare una manovra di risparmio atta a chiudere il debito pubblico in 6 MESI, non in tre anni.

Gli sprechi sono altri, basta guardarsi in ogni angolo del nostro paese.

Articoli correlati: Manovra da 47 mld su tre anni; Manovra colpiti solo i meno abbienti

Ultimo aggiornamento 06 luglio 2011 ore 12,00






Tags:

Lascia una risposta