Novità decreto liberalizzazioni febbraio 2012

17 febbraio 2012 12:360 commenti

Il decreto liberalizzazioni continua la sua marcia verso il maxi emendamento in preparazione alla Commissione Industria del Senato ma con alcuni articoli che sembrano sulla via dell’accantonamento riguardanti le farmacie, il tribunale delle imprese e i professionisti.

Se per le altre professioni sembra esserci accordo tra le parti politiche, per queste tre categorie la situazione e più complessa, tanto da indurre la commissione a profonde modifiche.


Attualmente in esame sono i primi 30 articoli del decreto che vede il senato sommerso da ben 2400 emendamenti correttivi presentati dalle varie forze politiche.
Ma lo scontro sembra vertere più su questioni corporative che su quelle strategiche per migliorare la difficile situazione economica attuale.
Le forze politiche infatti non hanno nessun dubbio sulla efficacia, a loro dire delle liberalizzazioni, e concentrano tutti i loro sforzi nella difesa di alcune categorie a loro più vicine, piuttosto che aprire un dibattito serio sulla effettiva ricaduta positiva in termini economici per i cittadini.

Comunque l’accordo sembra essere vicino, tanto che la prossima settimana l’emendamento dovrebbe tornare alla camera con posizioni praticamente delineate su banche, assicurazioni e gas, mentre per i taxi l’intesa dovrebbe riportare la gestione delle licenze nelle mani dei sindaci, con la vigilanza che dovrebbe restare all’Autority dei Trasporti.






Tags:

Lascia una risposta