Maroni e la Lega Nord correranno da soli?

20 dicembre 2012 19:210 commentiDi:

 

Roberto Maroni ha parlato delle prossime elezioni regionali in Lombardia e dell’alleanza con il Pdl nella video chat con i lettori del Corriere della Sera. Il leader della Lega Nord ha affermato: “Se il Pdl vorrà sostenere la mia candidatura in Lombardia ben venga, ma oggi a Roma siamo su fronti opposti. Il Pdl sostiene il governo, noi no. E questo fa la differenza. Noi la decisione l’abbiamo presa, difficile un’intesa se non c’è un distacco netto da Monti”.

Per la Lega è fondamentale che Berlusconi non appoggi Monti e che lo stesso cavaliere non si candidi in prima persona. Le richieste sono forse troppo esose per Berlusconi e allora c’è la possibilità che la Lega corri da sola. Maroni è pronto e dice che si può vincere anche da soli.

> Maroni candidato per la Lombardia


Maroni ha detto che la Lega non accetta diktat nemmeno da Berlusconi: “Nelle ultime settimane il Pdl ha tolto di fatto la fiducia al governo ma fino ad oggi ha approvato tutte le norme e i provvedimenti che Berlusconi contesta, a partire dall’Imu. Quindi mentre in Lombardia c’è un’alleanza che ha sin qui dato buoni risultati e che non avrebbe motivo di venire meno, la situazione sul fronte nazionale è più complicata. Io non subordino le due cose, come fa Berlusconi. In ogni caso siamo pronti anche ad andare da soli e non escludo che le cose poi vadano davvero così. Non ho ansie di alleanze, non ho problemi o timori: ho costruito una coalizione in Lombardia abbastanza forte per vincere anche senza il contributo di Berlusconi”.

Maroni ha anche detto che la base preferisce che si vada da soli e che l’obiettivo della Lega è quello di governare l’euroregione del nord assieme a Piemonte, Veneto e Friuli Venezia Giulia.






Tags:

Lascia una risposta