Mattarella vi fa entrare nella sua casa, prima volta in Italia

Il Quirinale diventerà un luogo aperto al pubblico e liberamente visitabile: Mattarella si insedia e sembra voler dimostrare da subito, almeno simbolicamente, di essere intenzionato a superare la distanza tra classe politica e cittadini. Questi ultimi potevano vedere il Quirinale solo da fuori, salvo aperture speciali in alcune domeniche dell’anno, ora la residenza presidenziale potrebbe aprire le porte al pubblico tutti i giorni. In particolare in alcune ali del Palazzo saranno allestite mostre ed eventi. Il Quirinale non sarà quindi più off limits come è sempre stato considerato in tuta la storia repubblicana generando anche un certo malcontento del popolo che è aumentato negli ultimi anni a causa del forte vento di antipolitica. 

Il modello di ispirazione a cui guarda Mattarella è primo fra tutti il Louvre. E di certo questo stabile non ha nulla da invidiare ai corrispettivi stranieri (è il settimo palazzo più grande di tutto il mondo e la seconda residenza di un capo di Stato per le dimensioni): basti pensare alla bellezza artistica della sala degli arazzi, del salone dei corazzieri e del salone delle feste. Qui di solito si tengono rispettivamente gli incontri con gli organi supremi dello Stato, le cerimonie ufficiali e i ricevimenti con gli altri capi di stato. A breve invece potrebbero trasformarsi in una nuova attrazione turistica per la città di Roma. La voce ha iniziato a circolare e la notizia è stata accolta con favore dalla maggior parte degli elettori, sia per la possibilità dal punto di vista artistico che per il significato simbolico del gesto. Il progetto si chiama appunto “Porte aperte”. Quant tempo ci vorrà per attuarlo? Ora bisogna prima di tutto stimare i costi di una simile operazione per valutare se sia concretamente possibile attuarla come priorità ma senza intaccare ovviamente la sicurezza del Palazzo e di chi lo frequenta e la funzionalità dello stesso. Questo palazzo nasce come edificio religioso poi è diventato fulcro della politica della Repubblica: ora potrebbe essere il palazzo di tutti gli italiani?

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *