Monti chiarisce che la sanità non sarà privatizzata

29 novembre 2012 20:000 commentiDi:

Ha suscitato molte polemiche la dichiarazione di qualche giorno del Presidente del Consiglio Mario Monti sulla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale. Monti aveva detto che “le proiezioni di crescita economica e quelle di invecchiamento della popolazione mostrano che la sostenibilità dei sistemi sanitari, incluso il nostro servizio sanitario nazionale, di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantita se non ci saranno nuove modalità di finanziamento e di organizzazione dei servizi e delle prestazioni”.

A rischio la sostenibilità del servizio sanitario nazionale


I sindacati, le associazioni e diversi settori della società civile hanno subito risposto a questa argomentazione di Monti chiarendo che il sistema sanitario italiano non si deve toccare. Alla base c’è la paura di una possibile privatizzazione del servizio, che in Italia è universalistico e pubblico, ma anche motivo di vanto come ha anche detto lo stesso Presidente del Consiglio.

Dopo le polemiche, Monti è tornato sulla questione per chiarire che non intendeva riferirsi ad una possibile privatizzazione: “Sostenere che si deve rendere il servizio pubblico pienamente sostenibile non ha nulla a che vedere con una logica di privatizzazione”.

Dopo avere quindi precisato che non stava pensando a una ipotesi di privatizzazione della sanità, Monti ha detto che “Riformare significa riconoscere che in passato, sotto lo scudo delle buone intenzioni e delle rivendicazioni di autonomia, non sono state sempre prese decisioni responsabili”.






Tags:

Lascia una risposta