Morto a 88 anni Antonio Maccanico

23 aprile 2013 10:270 commenti

maccanico

Si è spento questa mattina all’età di 88 anni, presso una clinica romana, il politico Antonio Maccanico. Lo hanno reso noto i suoi familiari più stretti. Antonio Maccanico ha ricoperto la carica di segretario generale del Quirinale sotto la presidenza di Sandro Pertini.

Inoltre, Maccanico è stato più volte ministro e sottosegretario alla presidenza del Consiglio con Ciampi. Tra gli altri incarichi ricoperti c’è quello della presidenza di Mediobanca.

> Sarà Renzi il prossimo Premier? Lui si dice pronto a rischiare

Laureato in giurisprudenza a Pisa nel 1946, Maccanico, dopo essere stato eletto come deputato il 21 aprile 1996 nella lista PPI-UD-SVP, assunse il ruolo di ministro delle Comunicazioni all’interno del Governo Prodi.

Carriera politica

Entrò in parlamento un anno dopo la sua laurea in giurisprudenza, in qualità di funzionario mediante un concorso pubblico nel 1947.


Successivamente ha ricoperto il ruolo di Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero del Bilancio a partire dal febbraio 1962 al giugno 1963, per poi passare ad essere Direttore del Servizio delle Commissioni dal 1964.

Divenne in seguito Segretario Generale della Camera nel ’76 e nel ’78, dopo una lunghissima esperienza nel Comitato europeo che ebbe il compito di redarre la convenzione europea per l’elezione diretta del Parlamento Europeo. Successivamente fu nominato Consigliere di Stato e Segretario Generale della Presidenza della Repubblica. Dall’aprile 1988 all’aprile 1991 Maccanico ha ricoperto il ruolo di Ministro per gli affari regionali ed i problema istituzionali.

Nel 1992 venne dunque eletto Senatore della Repubblica nelle liste del PRI.

Oltre ad essere stato, in seguito, Presidente della Prima Commissione Affari Costituzionali del Senato e poi Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del Governo Ciampi dall’aprile 1993 al maggio 1994, Maccanico fu un uomo molto importante per l’Italia due anni dopo.

In un momento politico molto simile a quello che stiamo vivendo, il primo febbraio del 1996 venne incaricato di formare il Governo, senza però riuscirci.






Tags:

Lascia una risposta