Motivi rimonta Berlusconi nei sondaggi

8 febbraio 2013 13:150 commenti

Sono giorni concitati per quanto riguarda i Sondaggi sul voto per le prossime elezioni. Dopo mesi in cui lo scenario sembrava ormai dare il Pd come vincitore in partenza e Pier Luigi Bersani come futuro Premier, la situazione potrebbe essere soggetta a un ribaltone.

Già, perché il Pdl, capitanato da Silvio Berlusconi, è in netta rimonta.

Il centrodestra ha recuperato ben cinque punti e mezzo nell’ultima settimana e, malgrado il Pd sia ancora avanti, si fa sotto minaccioso.

Ma quali sono i motivi di questa rimonta, che fino a pochi giorni fa sembrava assolutamente impossibile?


Occorre ricercarli immediatamente al di fuori della politica. Le tendenze al voto sono spesso il riflesso di ciò che succede in società e nelle ultime settimane un fatto di ampia portata pesa sulle politiche del Pd, al punto da far perdere appeal all’intera coalizione.

Il ‘macigno’ Mps

Lo scandalo Mps ha senza ombra di dubbio alterato il clima, facendo inciampare il Pd.

L’immaginario collettivo configura un partito associato allo scandalo di un istituto bancario.

Il Cavaliere conduce i giochi

A ‘tirare il carro’ per il Centrodestra ci pensa, quasi da solo, Silvio Berlusconi e la sua esuberante personalità.

Promesse chock, interventi in tv ai margini del politichese, gossip misto a politiche ‘all’ultimo grido’, come se il politic game fosse un’eterna rincorsa al sensazionalismo delle prime pagine.

Qualcuno lo dà per scontato, altri ritengono poco credibili le sue promesse, eppure il ‘Cavaliere’ riesce sempre a far parlare di sé per giorni e giorni.

Cosa succederà, dunque, nelle ultime due settimane che precedono il vot0?






Tags:

Lascia una risposta