Napolitano definisce false le ricostruzioni di Panorama

31 agosto 2012 10:080 commenti

Le replica del Colle alla ricostruzione delle telefonate tra il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino intercettate dalla Procura di Palermo non è tardata ad arrivare. In una nota del Quirinale, infatti, si legge che quella contro il Capo dello Stato è “una campagna di insinuazioni e di sospetti” nell’ambito della quale alle numerose manipolazioni si aggiungono “autentici falsi”, un riferimento indiretto alla ricostruzione delle telefonate pubblicata ieri da Panorama e che nelle righe successive viene ripresa, in particolare quando si afferma che la pretesa di poter ricattare il Capo dello Stato ha raggiunto un nuovo apice con il clamoroso tentativo di alcuni quotidiani e periodici di spacciare come vere delle false ricostruzioni delle telefonate oggetto dell’indagine sulla presunta trattativa Stato-mafia.


Sempre ieri, il Consiglio Superiore della Magistratura ha espresso solidarietà al Capo dello Stato definendo infondati e strumentali gli attacchi mossi nei suoi confronti, mentre la Procura di Palermo nei giorni scorsi ha addirittura parlato di un vero e proprio ricatto.

Secondo la ricostruzione delle telefonate tra Napolitano e Mancino pubblicata ieri da Panorama in un articolo firmato da Giovanni Fasanella, ricordiamo, durante una conversazione con l’ex ministro dell’Interno, Giorgio Napolitano avrebbe criticato l’operato della Procura di Palermo, Antonio Di Pietro e l’ex premier Silvio Berlusconi, accusato soprattutto di aver arrecato un danno all’immagine internazionale dell’Italia.






Tags:

Lascia una risposta