Non più doppi stipendi per i ministri

19 maggio 2013 13:560 commentiDi:

soldiSi tratta di un provvedimento che lo stesso premier Enrico Letta aveva annunciato, non senza una piccola punta di soddisfazione, già alcuni giorni fa, mentre l’ esecutivo muoveva i suoi primi passi. Una misura che di certo, in tempo di tagli e ristrettezze economiche, era più che attesa a livello nazionale.

>Il programma economico del Premier Letta

E’ per questo motivo che proprio venerdì scorso, insieme al decreto che ha approvato la sospensione della rata IMU di giugno per la prima casa e il rifinanziamento della Cig, la Cassa Integrazione in deroga, il Consiglio dei Ministri ha dato il suo via libera per l’ abrogazione del doppio stipendio per tutti i Ministri del Governo.


>Ecco i 21 Ministri del Governo Letta

D’ ora in avanti, infatti, i ministri e i sottosegretari che compongono l’ esecutivo non percepiranno più una doppia retribuzione per i loro incarichi ma si limiteranno ad uno soltanto, qualora già percepiscano l’ indennità parlamentare o il normale stipendio da dipendenti pubblici.

Questa nuova risoluzione rientra, dunque, negli annunciati tagli ai costi della politica e farà risparmiare allo stato un totale di 600 milioni di euro, che inizialmente erano stati destinati al rifinanziamento della Cig, per la quale, però, sono poi state individuate altre coperure.






Tags:

Lascia una risposta