Nulla di fatto dopo terzo scrutinio elezioni Presidente della Repubblica

19 aprile 2013 14:230 commenti

napolitano_giorgio

Si è tenuto questa mattina a Montecitorio il terzo scrutinio per le elezioni del prossimo Presidente della Repubblica, ma ancora non abbiamo il nome del successore di Giorgio Napolitano. Anche questa tornata si è conclusa con una ‘fumata nera’, la terza. E’ stata una ‘chiama’ del tutto particolare. In aula erano presenti 949 elettori su 1007.

Risultati

250 i voti per Stefano Rodotà;

33 voti per Massimo d’Alema;

– 22 voti per Romano Prodi;

12 voti per Giorgio Napolitano;

9 voti per Anna Maria Cancellieri.


E’ evidente che sia Partito Democratico che Popolo delle Libertà abbiano votato scheda bianca. Continuano a sorgere problemi di incompatibilità e divergenze sulla scelta del prossimo Presidente da far salire sul Colle. Beppe Grillo, appresa e comunicata in mattinata la decisione di Stefano Rodotà a continuare ad essere il candidato del M5S (Resto, ma non intendo creare ostacoli a scelte del movimento che vogliano prendere in considerazione altre soluzioni”) esprime il suo giudizio a riguardo della situazione.
Il leader del M5S, infatti, ha confermato il suo non-appoggio a Prodi: “Non lo voteremo mai” – dice Grillo, che poi aggiunge – “Fanno solo giochi, devono andarsene a casa”.

I ‘Montiani’ puntano su Anna Maria Cancellieri, mentre Sinistra e Libertà convergerà su Prodi soltanto durante il prossimo scrutinio, previsto nel pomeriggio.






Tags:

Lascia una risposta