Politico invalido riceve ultra-vitalizio ma si candida e gioca a basket con Scopelliti

1 febbraio 2013 12:030 commenti

La sua è una storia curiosa.

Alberto Sarra è un sottosegretario della Regione Calabria, rimasto inabile per via di una sentenza depositata il 13 giugno scorso dalla commissione medica in seguito a uno choc emorragico che lo colpì nel 2010. Tre anni fa, Sarra, era ancora un deputato regionale.

► Regioni chiedono maggior tutela per disabili e non autosufficienti

In seguito a questo grosso problema di salute l’Ufficio di presidenza del consiglio della regione ha concesso lui in vitalizio mensile di 7.490,33 euro lordi, superiore dieci volte rispetto a quello che solitamente viene erogato per disabili più gravi.

Di recente, Gian Antonio Stella ha scritto sul Corriere della Sera che Sarra ha proseguito nel suo lavoro in questo periodo, come membro della giunta guidata da Scopelliti.

Il Politico è stato presente a Convegni, inaugurazioni, meeting e quant’altro.

Molti hanno scatenato diversi interrogativi? Come si fa ad avere una pensione di invalidità totale e permanente e nel contempo un’indennità di altre migliaia di euro per ricoprire l’incarico di sottosegretario?

Sarra, avvocato oltre che politico, per tutta risposta ha chiesto e ottenuto la sospensione di tale vitalizio da disabile al 100%, per tenere fede ai suoi impegni politici malgrado tutto.

Impegni politici che da qui a breve aumenteranno, visto che Sarra è prossimo a candidarsi alle politiche del 24 e 25 febbraio.

Sarra ha risposto alle accuse dei giornali dicendosi “schiavo di una protesi” che non gli permette neanche di dormire. Strano, però, vederlo giocare a Basket con Scopelliti in alcune foto apparse sul web..

Tags:

Lascia una risposta