Le primarie del Pdl sono una cosa seria o una farsa?

21 novembre 2012 16:010 commentiDi:

La notizia di oggi sulle primarie del Pdl è che Alessandra Mussolini si ritira dalla competizione. I candidati alla leadership del partito sono quindi 10, ma i dubbi sull’utilità di queste primarie rimangono. Il primo dubitoso è lui, Silvio Berlusconi, che non le ha mai benedette. Berlusconi sta ai margini delle primarie e lascia fare disinteressatamente ad Alfano.
Tra i dieci candidati ci sono personaggi che non perdono l’occasione di mostrare il loro istrionico narcisismo, nuovi aspiranti leader e giovani in cerca di successo. C’è un po’ di tutto, ma anche di niente. Chi dice che si tratta di una farsa potrebbe avere ragione, ma si capisce però lo sforzo di Alfano di dare serietà e concretezza alla nuova versione del Pdl.


Primarie e caos Pdl

I tempi sonno stretti, i soldi pochi, i candidati tanti e il “capo” assente. I problemi per Alfano e le primarie non mancano. Il rischio che le primarie del Pdl falliscano c’è, e oggi è previsto un importante vertice a palazzo Grazioli  tra Alfano e Berlusconi. Dall’incontro si deciderà cosa fare e il rischio che vengano accantonate, magari perché non c’è il tempo, è presente.
Alfano si è esposto andando anche contro Berlusconi per difendere le primarie, ma visti i tanti candidati è probabile che anche Alfano cambi idea. Oppure Alfano ha paura di perdere il suo ruolo? Nel partito a confusione continua.






Tags:

Lascia una risposta