Quanto guadagneranno i parlamentari del M5S?

26 aprile 2013 20:040 commenti

beppe-grillo-movimento-cinque-stelle

Non c’è mai stata molta chiarezza per quanto concerne i finanziamenti dati al Movimento 5 Stelle. Sembra però essere questo ormai un capitolo chiuso. Adesso, per il partito fondato da Beppe Grillo, si avvicina un altro momento anche se si tratta pur sempre di “resa dei conti”.

I parlamentari dei “Cinquestelle”, infatti, dovranno rendere noto cosa intenderanno fare in relazione alla prima busta paga da parlamentari. Già, perché, il 27 del mese, il primo per loro a Montecitorio, si avvicina.

C’è chi continua a criticare la particolare modalità di trasparenza del movimento, reputandola una sorta di trasparenza ad intermittenza.

Da sempre, Beppe Grillo vorrebbe equilibrare la busta paga dei parlamentari, conducendola ad essere vicina a quella dei cittadini.


Se così dovesse essere bisogna rammentare che secondo l’Istat, il reddito medio degli italiani nel corso dell’anno passato, è stato di diciottomila euro.

Si tratta di un reddito di poco superiore a quello che percepisce un deputato italiano in un solo mese, e poco meno, invece, di quanto, in base ai dettami M5S (contemplati nel “Codice di comportamento degli eletti del Cinque stelle in Parlamento”) spetterà a un deputato grillino. In conclusione, tirando le somme, la busta paga mensile dell’onorevole a Cinque Stelle sarà di circa 11.000 euro.

Grillo, a proposito di ciò, ha fatto richiesta ai suoi parlamentari di rinunciare alla metà dell’indennità parlamentare che invece di essere di 10.435 euro (quasi 5mila euro netti) dovrà essere di 5.217 euro (circa 2.500 euro netti).

Per quanto concerne invece i rimborsi spesa è valido il via libera contemplato dal suddetto Codice. Il resto dei compensi dunque rimarrà intatto, con buona pace della promessa elettorale di accontentarsi della sola indennità.






Tags:

Lascia una risposta