Renzi è proprio l’unico a poter cambiare l’Italia?

8 settembre 2014 11:130 commenti

Matteo Renzi è sempre presente negli eventi che contano o meglio negli eventi che danno rilievo alla sua immagine. E si propone come l’uomo nuovo, l’uomo della Sinistra che è l’unica, con lui a poter cambiare l’Italia.

matteo-renzi

Che l’Italia debba correggere il tiro, anche soltanto dal punto di vista economico, è fuori discussione ma il modo con cui queste riforme vanno fatte è tutto da vedere. Il fatto che Renzi abbia siglato il patto del Nazareno fa storcere il naso a chi pensava davvero di aver mandato in pensione Berlusconi.

Ecco la proposta di legge elettorale di Renzi Italicum

Renzi, però, va avanti per la sua strada e dà appuntamento ai giudizi al maggio del 2017, a patto che riesca a conservare la poltrona di premier. Eppure il nostro Presidente del Consiglio è convinto di essere l’unico a poter cambiare l’Italia e di non avere più bisogno delle lezioni che arrivano dai tecnici della prima Repubblica.

> Prodi contro l’Italicum, è una legge truffa

Il premier parla in questi termini dalla Festa dell’Unità di Bologna dove chiede al PD di unirsi in un’unica voce perché è in ballo il destino non di Renzi ma dell’Italia. E c’è spazio nel suo discorso per le alleanze stabilite in Europa con socialisti e socialdemocratici. Erano presenti alla festa del PD il ministro francese Manuel Valls, il leader del Psoe Pedro Sanchez, il segretario del Pse Achim Post e Diederik Samson, leader dei laburisti olandesi.

Renzi scherza e dice di aver siglato il patto del tortellino ma c’è poco da scherzare a vederli tutti vicini, tutti in camicia bianca. Nel semestre italiano comunque, Renzi promette che vigilerà sull’arrivo dei fondi europei alle imprese. Per le riforme si cercano soldi?

Tags:

Lascia una risposta