Il “rottamatore” Renzi spiega perché un giovane può governare l’Italia

20 novembre 2012 19:180 commentiDi:

A pochi giorni dalle primarie del centrosinistra, Matteo Renzi in un intervista a Vanity Fair spiega le sue ragioni e si sofferma sul fatto che un giovane può avere un ruolo importante in politica.

Ecco cosa ha detto:

“Oggi vince chi capisce che si deve mandare a casa la vecchia classe politica, spazzare via tutto ciò che è simbolo della casta. A partire dai vitalizi. Uno che ha fatto qualunque lavoro e poi il consigliere regionale e il parlamentare prende tre pensioni: non è squallido? Io non ho vitalizi ma chi li ha, a partire da Bersani e Vendola, potrebbe rinunciare almeno al cumulo? Anche solo per rispetto di chi vive con la pensione minima”.


Sul fatto che è stato accusato di guadare troppo il telefonino nel confronto su Sky con gli altri candidati alle primarie del centrosinistra ha detto:

“Spin doctor non ne ho e il telefonino l’ho usato per prendere appunti, per seguire Twitter, per verificare dati e nomi: che male c’è? Se è questa la cosa peggiore che mi rinfacciano, sono in una botte di ferro. Credevo che il mio problema fosse un altro: come fa un trentasettenne a pensare di governare l’Italia?”.

E sui finanzieri che ha incontrato a Milano, Renzi ha detto:

“Essendo io per l’azzeramento del finanziamento pubblico ai partiti in favore di quello privato, lo spero bene. Per ora nessuno di loro mi ha dato soldi: la lista dei miei finanziatori è trasparente, i nomi sono tutti nel sito”.

 






Tags:

Lascia una risposta