Silvio Berlusconi non si ricandida alle prossime elezioni

21 dicembre 2011 13:420 commenti

L’ ex presidente del consiglio è intervenuto a margine della cerimonia per lo scambio di auguri con il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che si è svolta al Quirinale.


Un Silvio Berlusconi che è apparso finalmente disteso, dopo le forti tensioni degli ultimi mesi, che parla a braccio su tutti gli argomenti che gli vengono sottoposti, in particolare del suo ruolo di leader del centro destra. L’ex premier ritiene infatti di avere compiuto un estremo gesto di generosità verso il paese facendo un passo indietro, riconoscendo le difficoltà che l’Italia sta attraversando e ammettendo le difficoltà col le quali avrebbe dovuto affrontare, come premier, le questioni che ora si trova ad affrontare il governo Monti. Se il governo da lui guidato avesse affrontato questioni come quella delle pensioni, o la riforma dell’articolo 18, avremmo assistito ad una vera e propria rivolta, questo almeno è quanto sostiene lo stesso Berlusconi, che ha comunque ribadito il suo appoggio a Mario Monti, pur sottolineando che alcune misure (vedi la soglia dei pagamenti in contati “fissata” per legge a 1000 euro) andrebbero riviste. Disponibilità da parte di Berlusconi anche sul fronte della riforma elettorale perché qualunque sia la decisione della consulta sull’ammissibilità dei referendum, con le firme raccolte gli italiani si sono già espressi chiaramente per il ritorno alle “preferenze”.

Sarà ancora lui il candidato leader del centro destra?

Pur ribadendo il suo impegno in politica con l’obiettivo di portare l’Italia ad essere un paese davvero liberale, il Silvio Berlusconi di oggi si dice pronto a lasciare il passo ad Angelino Alfano che ha tutte le doti per essere un ottimo premier.






Tags:

Lascia una risposta