Silvio Berlusconi potrebbe non ricandidarsi potenziale successore Alfano

Silvio Berlusconi esclude di volersi ricandidare al governo al termine del suo attuale mandato e indica come suo “successore” alla guida del Pdl e quindi alla leadership del centrodestra Angelino Alfano. Lo riportano “The Guardian” e “Wall Street Journal”, dei quali, i giornalisti hanno partecipato alla cena del Presidente del Consiglio con la stampa estera, il 12 aprile.  

“Se ci sarà bisogno di me come padre nobile, sono disponibile. Potrei essere capolista del Pdl, ma non voglio un ruolo operativo”, ha precisato il premier.

Le frasi di Berlusconi, riportate dal Wall Street Journal “sono solo ragionamenti che spesso sulla stampa estera vengono presi come apodittici”. Così Paolo Bonaiuti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, conversando con i cronisti a Montecitorio, ha voluto precisare il senso delle parole attribuite a Silvio Berlusconi dai giornali esteri.

Infatti, prima di quella frase il Cavaliere ha fatto una premessa ben precisa: ”Dipenderà dai sondaggi”. E lo stesso Bonaiuti invita a inserire le frasi nel contesto.

D’altra parte a chi non verrebbe voglia di mollare?, ha chiesto il premier ai corrispondenti esteri, rimarcando il difficile rapporto con la magistratura, parlando di una ”guerra” che va avanti dal ’92 e di ”disgusto” per l’ennesima fuga di notizie sul ‘Rubygate’, avrebbe aggiunto. In Italia la magistratura è un cancro, una metastasi, vogliono infamarmi e distruggermi. Devo liberare il paese dai giudici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.